// //
Basket, VelcoFin Vicenza affronta Milano in trasferta
Breaking News
Federica Destro, playmaker della VelcoFin InterLocks Vicenza
Federica Destro, playmaker della VelcoFin InterLocks Vicenza

Basket, VelcoFin Vicenza affronta Milano in trasferta

Vicenza – E’ un impegno delicato quello che attende domani la VelcoFin InterLocks Vicenza. La terza giornata del campionato di serie A2 di basket femminile, girone Nord, riserva infatti alle biancorosse una trasferta in Lombardia, contro il Il Ponte Case d’Aste Milano. La palla a due, alla Palestra Giordani sarà alzata alle 18 di sabato 14 ottobre.

Dopo due gara disputate, le orange di coach Franz Ugo Pinotti sono ancora alla ricerca della prima vittoria nel torneo 2018/2019 e faranno dunque di tutto per muovere la classifica e prendersi così i due punti, magari proprio davanti al loro pubblico. In casa VelcoFin dopo il toccasana della vittoria contro Marghera regna l’ottimismo, frutto di una settimana di proficuo lavoro e di un’infermeria sgombra.

La notizia del giorno è il rientro della giovane playmaker Federica Destro, guarita dai malanni che l’hanno tenuta lontana dal parquet per più di un mese. Un ritorno graduale, ma molto atteso da Aldo Corno. “Sono contento per Federica – ha infatti commentato l’allenatore biancorosso -. Il suo apporto saprà tornarci molto utile”.

“Andiamo a Milano, una delle squadre storiche del campionato – ha proseguito -. Sarà anche al palo in classifica, ma io non mi fido. Durante l’estate ha rivoluzionato il roster e, comunque, ha perso le due gare di poco e all’ultimo minuto. Stanno riorganizzando tutto e logicamente pagano il cambiamento. Lo scorso anno vincemmo nettamente all’andata in Lombardia, ma al PalaGoldoni ci resero la pariglia”.

“Il Sanga Milano ha due pezzi forti sotto canestro: la bulgara Kostova e la triestina Gombac, una torre di 190 centimetri. Molto temibile è anche l’ala Toffali. Dovremo giocarcela mostrando i nostri progressi. Ad Udine abbiamo giocato bene 5 minuti, col Marghera 15. Dobbiamo sfoderare la nostra difesa-bunker e continuare nei progressi di squadra e individuali. Le percentuali in attacco lasciano ancora troppo a desiderare. Abbiamo lavorato molto su questo fondamentale e mi aspetto un immediato riscontro positivo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *